Le pietre preziose blu sono da sempre molto richieste in gioielleria anche se il blu è uno dei colori più rari in natura. Fin dai tempi antichi si usava una pietra blu come ornamento. La qualità e la varietà disponibili oggi sono decisamente insuperabili.

Continua a leggere per imparare a valutare la qualità di una pietra blu, dalla specie più popolari e conosciute agli esemplari più rari.

Inoltre, imparerai quali sono le pietre più adatte negli anelli e altri gioielli e quali dovrebbero rimanere al sicuro in una collezione visto l’elevato valore.

Pietre preziose blu

Valutazione del colore e della qualità delle pietre preziose blu

I gemmologi valutano il colore di una pietra preziosa considerandone la tonalità, l’uniformità e la saturazione. Le gemme hanno spesso una tonalità secondaria oltre a quella primaria. Per le gemme blu, le tonalità secondarie comuni sono il verde e il viola.

In generale, viene apprezzata maggiormente una tonalità blu più scura ed uniforme. Di conseguenza,quando una pietra si allontana dal blu, solitamente è meno preziosa.

Tuttavia, le gemme di colre blu verdastro e blu violetto sono molto attraenti e riscuotono molto successo!

Gli zaffiri blu con leggere sfumature viola sono molto comuni ed apprezzate.

Altre gemme (come la tormalina) più comunemente mostrano tonalità secondarie verdi.

Le tonalità blu raggiungono la massima saturazione, o intensità, a toni medio-scuri, circa l’85%.

Una saturazione vivace fa risaltare e splendere la pietra alla vista.

Le tonalità più scure al contrario rendono le pietre blu quasi metalliche e fredde, mentre i toni più chiari possono farle apparire scolorate. Questo però non vuol dire che siano meno ricercate o di scarso valore!

La purezza delle pietre colorate

I gradi di chiarezza hanno molta meno importanza nelle gemme blu che nelle pietre incolori come abbiamo visto per i diamanti. Questo perchè il colore può mascherare le inclusioni, rendendole meno evidenti.

Tuttavia, è sempre meglio evitare gemme con grandi inclusioni o fratture, in quanto queste possono rendere la pietra più fragile.

Per le gemme blu più chiare e di colore tenue, un grado di purezza maggiore migliorerà l’aspetto della gemma. In questi casi, è opportuno evitare le inclusioni scure, in quanto saranno facilmente visibili in una pietra blu chiara come l’acquamarina.

Pietre preziose blu: le più resistenti ed ideali per tutti i giorni.

Se stai cercando una pietra blu per un anello, i tipi di pietra che ti sto per presentare sono la scelta migliore, perché più dure e quindi resistenti ad eventuali urti accidentali.

Ognuna di queste pietre ha una durezza di almeno 6,5 gradi sulla scala di Mohs, che le rende resistenti ai graffi. Meglio ancora, è meno probabile che si rompano quando accidentalmente cadono o si urta contro un tavolo… ed una anello sbatte sempre da qualche parte!

Queste gemme resisteranno all’usura quotidiana, rendendole ideali anche per gli anelli di fidanzamento (che di solito vengono indossati quotidianamente).

Con una pulizia regolare, continueranno anche ad essere belle come il giorno in cui le hai comprate.

Zaffiro blu

Di gran lunga la pietra blu più conosciuta per le sue sfaccettature, uno zaffiro blu può avere una saturazione di colore molto elevata. È stato utilizzato in molti anelli di fidanzamento famosi, inclusi quelli di famiglie reali (ad esempio l’anello della Principessa Diana ora passata a Kate).

Per questo motivo lo zaffiro blu è diventato una delle scelte più popolari per gli anelli di fidanzamento delle persone normali come noi!

Lo zaffiro è la pietra dei nati nel mese di settembre e può avere diversi colori, tranne il rosso (quello è il rubino), ma le sue tonalità classiche e più note variano dal blu al viola.

Queste variazioni di tonalità derivano da tracce di titanio e ferro nella struttura cristallina della gemma. Gli zaffiri sono spesso sottoposti a un trattamento termico che ne migliora la purezza ed il colore.

Se uno zaffiro naturale non è alla tua portata (economica), prendi in considerazione una pietra blu creata in laboratorio. Sarà sempre uno zaffiro, generato dallo stesso materiale (corindone) e quindi con la stessa durata e bellezza delle pietre naturali, ma ad prezzo decisamente inferiore!

Zaffiro blu
Zaffiro blu

Acquamarina

Conosciuta per il suo colore blu acqua e blu verde, l’acquamarina non raggiunge mai le tonalità scure e l’alta saturazione degli zaffiri e delle tormaline.

Tuttavia, i toni più scuri hanno più valore. In passato, veniva utilizzata come talismano per tenere i marinai al sicuro in mare.

Le pietre preziose blu di acquamarina vengono regolarmente sottoposte a un trattamento termico per ridurre le sfumature verdi, ottenendo così un blu più puro ed omogeneo. Nonostante ciò, alcune acquemarine non si alterano come si vorrebbe con questo trattamento e rimangono con un insolito ma attraente blu-verde simile alla schiuma del mare.

Acquamarina
Acquamarina

Tormalina (Indicolite e Paraíba)

Le tormaline sono recentemente aumentate in popolarità e prezzo. Questa gemma è disponibile in molti colori, ma gli esemplari di pietra blu, chiamati indicoliti, sono rari e molto apprezzati.

Siccome sono pietre abbastanza rare, le gemme di indicolite “vanno sempre bene” anche se presentano inclusioni e fratture più frequentemente che altre varietà di colore di tormalina.

La maggior parte delle tormaline blu contiene piccole quantità di ferro, da cui dipende il colore. Anche queste pietre vengono trattate termicamente in modo da creare un colore più chiaro ma stabile.

Alcune indicolite contengono rame. Queste varietà, trovate per la prima volta in Brasile negli anni ’80, sono state chiamate “paraíba tormalina” dalla zona di provenienza originaria. Da allora i minatori hanno trovato tormaline di rame anche in altre parti del mondo.

Le tormaline paraíba

Le tormaline paraíba hanno colori brillanti, blu-verde, simili al neon, e sono state fin da subito apprezzate in gioielleria quando sono arrivate sul mercato.

Queste gemme vengono regolarmente sottoposte a trattamento termico per migliorare il colore, e alcune vengono trattate per rimuovere o nascondere le imperfezioni.

Indicolite
Indicolite

Spinello blu

Anche lo spinello è una pietra preziosa blu. Spesso sottovalutato dal pubblico ma apprezzato dai gemmologi, lo spinello sta lentamente ottenendo il riconoscimento che merita.

È la pietra dei nati nel mese di agosto, e si presenta in una grande varietà di colori, tra cui, appunto, il blu.

Anche se molti sono troppo scuri per vederne correttamente il colore, i toni medi di saturazione intensa sono belli da vedere.

Gli spinelli color cobalto sono particolarmente apprezzati per i loro colori blu intenso e brillante. Gli spinelli sintetici, comuni ed economici, sono spesso usati come imitazioni per molte gemme tra cui lo zaffiro blu di cui ti ho parlato prima.

Spinello blu
Spinello blu

Diamante blu

Se vogliamo alzare l’asticella del prezzo, i diamanti blu sono abbastanza rari, e hanno una bella brillantezza e fuoco.

Anche se i diamanti blu di colore naturale raramente raggiungono un’alta saturazione, quelli trattati con irradiazione e calore, o attraverso un processo particolare, possono ottenere un colore intenso con poche sfumature grigie.

I diamanti creati in laboratorio possono anche essere blu. Quindi occhio!

Il diamante blu come pietra preziosa
Diamante blu

Turchese

Questa è una pietra particolare che fa parte di in una categoria diversa da quelle viste finora. Non è una pietra cristallina trasparente; facendola semplice, non ci puoi vedere attraverso.

Il turchese è tra le più popolari gemme blu. Quindi si è diffuso l’utilizzo sia nei gioielli economici che nei pezzi di design ricercato.

La sua durezza varia da 3 a 7,5 della scala di Mohs a seconda della mineralogia della roccia che la ospita. Per questo motivo, alcuni turchesi sono molto resistenti ai graffi, ma la maggior parte si graffia facilmente.

Il turchese è una pietra di colore azzurro simbolo dei nati nel mese di dicembre.

Il turchese di colore molto tenue spesso subisce un trattamento di stabilizzazione o riceve una tintura per intensificarne il colore.

Alcune imitazioni sono anche vendute come turchese ricostituito, comunemente chiamato pasta di turchese. Non sarebbe altro che un impasto delle polveri di turchese fatto indurire per formare la gemma.

Turchese naturale
Turchese naturale

Calcedonia

La bella traslucenza e il basso costo hanno portato una leggera ripresa della popolarità del calcedonio.

Il calcedonio dal colore blu, chiamato crisocolla, può avere tonalità secondarie grigie o lavanda.

Un’altra varietà, relativamente nuova, colorata da nichel e cromo, ha sfumature blu-verde brillante. Gli intagliatori spesso creano dei cabochon o delle incisioni da queste pietre per mostrare al meglio il colore e la traslucenza caratteristica.

Calcedonia pietra dura blu
Calcedonia

Jeremejevite

Uno dei minerali più rari al mondo, la jeremejevite, si trova solo in pochi luoghi.

Gli esemplari di qualità gemmologica della Namibia presentano tonalità chiare e blu acquamarina. I cristalli trasparenti di altre località sono rari

Jeremejevite
Jeremejevite

Dumortierite

Se preferisci un taglio cabochon UNICO, la dumortierite è un’ottima scelta di pietra blu per un gioiello.

Con i suoi colori dal blu al viola-blu, questo minerale non è comune, ma può essere molto bello.

La sua rara presenza in forma cristallina fa sì che pochi pezzi possano essere lavorati sfaccettati. In alcuni esemplari, le inclusioni di dumortierite nel quarzo creano strutture ipnotizzanti che ricordano una barriera corallina.

Davvero spettacolari!

Dumortierite
Dumortierite

Giada azzurra(giadeite)

Una volta era la gemma preferita dagli antichi Maya, ma ora la giada (o gadeite) è una pietra preziosa blu /azzurra molto rara.

Si trova solo in Guatemala, è spesso un po’ grigia. Tuttavia, la giadeite è una delle gemme più dure ed è anche conosciuta per le sue qualità musicali.

Se si colpisce la giada con un martello, suonerà come una campana!

giadeite pietra azzurra
Giada o giadeite azzurra

Pietre preziose blu. Ecco quelle un po’ più delicate!

Purtroppo non tutte le gemme blu sono dure. Alcune sono più fragili e inclini a scheggiarsi. Le gemme che ti spiego di seguito sono più adatte per orecchini, pendenti e spille.

Se stai cercando un anello con una di queste gemme, cercalo con un’incastonatura protettiva per ridurre al minimo l’usura.

Tanzanite

Trovata solo in una piccola area della Tanzania, la popolarità di questa pietra è salita alle stelle negli ultimi anni.

Le tonalità blu intenso e viola, frutto di un trattamento termico, imitano lo zaffiro pregiato ad un prezzo decisamente inferiore.

Imitazione ma solo nel colore. Infatti la tanzanite può facilmente scheggiarsi o rompersi se sbattuta contro una superficie (capito perché non va bene in un anello?!?).

Nonostante questo, questa gemma blu è una bella alternativa allo zaffiro!

Pietra di Luna

Questa è la pietra dei nati nel mese di luglio.

Presenta un’insolita lucentezza chiamata adularescenza. In molti esemplari, questa appare come una nuvola di blu che galleggia all’interno di una pietra bianca e lattiginosa.

La pietra di luna di alta qualità ha una brillante adularescenza di colore blu medio su un corpo incolore. Tuttavia è molto delicata e si consiglia di tenerla lontana da altre pietre per evitaree di scheggiarla.

Iolite

Anche se non raggiunge mai la saturazione dello zaffiro blu pregiato, l’iolite può rappresentare un’alternativa eccellente ed economica.

La iolite ha prezzi bassi non si conoscono trattamenti gemmologici particolari per migliorarne le caratteristiche. Di conseguenza alcuni gemmologi consideranola considerano una pietra poco apprezzata.

Il pleocroismo intenso di questa gemma, che appare blu scuro da un’angolazione ma giallo chiaro da un’altra, è meraviglioso da vedere.

Inoltre, questo minerale può avere una certa importanza storica. Alcuni storici sospettano che si tratti della “pietra solare vichinga”, utilizzata per la navigazione in mare.

È molto delicata.

Larimar

Nella Repubblica Dominicana, la pectolite minerale fibrosa cresce in una forma blu densa nota come larimar.

Anche se abbastanza dura, questa gemma raggiunge al massimo un 6 sulla scala di durezza Mohs, il che la rende incline a graffiarsi.

Questa rara gemma è un grande souvenir e un regalo unico per i collezionisti di gemme.

Benitoite

Se il diamante blu è fuori dalla tua portata, ma vuoi scegliere tra le pietre preziose blu, prendi in considerazione la benitoite.

Questa gemma ha più dispersione, o fuoco, del diamante e, nonostante la sua rarità, è anche meno costosa! 

Non è che sia proprio a buon mercato, ma tuttavia questa pietra della California si fa notare per il suo colore blu intenso e brillante. Tuttavia, con una durezza di 6,0-6,5 è facile graffiarla.

Proprio per questa sua natura fragile, questa pietra blu dovrebbe essere ben protetta con un’incastonatura adeguata.

Lapislazzuli

Ti ho già parlato di questa splendida pietra e della sua storia (trovi l’articolo qui).

Con il suo simbolismo millenario e le importanti sfumature blu reali, il lapislazzuli è una delle pietre blu più popolari.

Anche se incline a graffiarsi, il lapislazzuli è resistente e, grazie alla sua abbondanza e al basso costo, può essere facilmente sostituito se danneggiato.

Mentre la maggior parte delle persone preferisce un colore omogeneo, blu ovviamente, alcuni intenditori americani preferiscono pietre spruzzate di inclusioni naturali di pirite, che appaiono nella pietra blu scuro come stelle nel cielo notturno.

Topazio

Questa è la pietra dei nati nel mese di novembre ed è nota soprattutto per le sfumature rossastre e gialle (te ne ho parlato in un articolo dedicato al topazio giallo), ma l’avvento dell’irradiazione e del trattamento termico ha dato origine a pietre di topazio blu poco costose e attraenti.

Il trattamento produce colori stabili in gemme che rimangono perfettamente sicure contro l’usura. Nonostante il topazio sia naturalmente incline a scheggiarsi, angoli di taglio adeguati dovrebbero ridurre questo rischio.

Opale

In una categoria a sé stante, è una delle gemme più accattivanti.

L’opale ha anche una ricca storia di miti e leggende. Nelle tonalità del blu, uno stupendo gioco di colori dell’opale può ricordare la luce del sole sulla superficie dell’oceano.

Anche l’opale comune nelle tonalità blu è molto bella e quindi ha di diritto un posto rilevante tra le pietre preziose blu.

Tuttavia, queste pietre sono morbide e possono essere graffiate se incastonate in gioielli da indossare.

Inoltre, le opali provenienti da alcune miniere possono fratturare, o creparsi, quando si seccano. Alcune richiedono una manutenzione particolare.

Lazulite

Sebbene le lazuliti sfaccettate siano molto rare e troppo fragili per i gioielli, i cabochon di materiale massiccio sono più stabili. Spesso scambiata per altre gemme blu, la lazulite è difficile sia da identificare che da tagliare. Tuttavia, le attraenti tonalità blu di questa gemma sono un’ottima aggiunta ad una collezione.

Grandidierite

La grandidierite è una pietra preziosa blu tra le più rare al mondo, e quando è di buona qualità e superiore a 2 carati di peso è estremamente rara.

Sebbene la maggior parte degli esemplari di gemme sono traslucidi, un ritrovamento del 2016 in Madagascar sta portando sul mercato materiale più trasparente.

Questa pietra blu-verde è resistente ai graffi, ma può scheggiarsi in caso di urto o di caduta accidentale.

Con la sua estrema rarità e i prezzi elevati, sostituire una pietra rotta del genere non sarebbe un lavoro facile!

Perle di Akoya blu

Quando pensi alle perle, pensi al bianco, all’avorio e magari al grigio; vero?

Tuttavia, negli ultimi anni gli appassionati di gemme blu rare stanno diventando matti per le perle blu.

Queste perle hanno una tinta blu ma la stessa ambita lucentezza delle perle bianche Akoya. Inoltre, sono molto più rare.

I coltivatori di perle le hanno per molto tempo snobbati, ma da quando l’interesse per le perle blu è aumentato di conseguenza ne è aumentata anche la produzione (o meglio, la coltivazione).

Oggi i consumatori sono alla ricerca di qualcosa di naturale ma più insolito del classico filo di perle bianche. Ma ricorda che, come tutte le perle, le perle Akoya blu sono morbide e richiedono una cura particolare.

Azzurrite

I colori blu vividi dell’azzurrite ne fanno una pietra popolare per i collezionisti e gli hobbisti. Sebbene a volte confusa venga con il lapislazzuli, questa gemma si forma spesso con la malachite (un’altro minerale), e gli intagliatori ne tagliano splendidi cabochon blu opaco e verde.

Il materiale cristallino sfaccettato è raro, e le gemme tagliate di peso superiore al carato sarebbero troppo scure. Tuttavia, il colore intenso si presta bene proprio al taglio a cabochon. Se hai una gioiello con questa pietra blu, conservalo lontano da altre pietre dure per evitare di danneggiarla.

Hai vist? Le pietre preziose blu possono arricchire i tuoi gioielli senza essere troppo costose!