Quanto costa un diamante? (2021) Ecco come si calcola la quotazione giusta!

Quanto costa un diamante e come faccio a sapere se mi trovo davanti ad una pietra costosa? Quali parametri si usano per stabilire quanto costa un diamante da un carato o da due? Lo scoprirai leggendo questo articolo.

Ecco le regole di base: i tre passi per calcolare la quotazione di un diamante

Prima di cominciare a parlare di prezzi, devi sapere cosa vuoi e soprattutto devi sapere come essere sicuro che stai ottenendo quello per cui stai pagando! Non dimenticare anche di leggere l’articolo che ho scritto su come riconoscere un diamante, così ti fai un’idea in merito.

Questo articolo viene aggiornato frequentemente con i prezzi correnti dei diamanti. Troverai l’ultimo listino prezzi disponibile.

1) Certificazione – Questo è l’aspetto più importante. È un must assoluto se spendi più di 1.000 Euro in un diamante. Soprattutto quando si acquista un diamante “sciolto” (non incastonato i un gioiello) la presenza del certificato ti farà dormire sonni tranquilli, avendo la certezza delle caratteristiche per cui hai pagato il diamante. I più importanti e riconosciuti certificati sono quelli forniti dai laboratori dell’Istituto Gemmologico Internazionale (IGI) e del Hoge Raad voor Diamant (HRD). Entrambi hanno sede ad Anversa in Belgio; per questo motivo è riconosciuta come la capitale mondiale dei diamanti.

Altri riconosciuti certificati sono quelli rilasciati dai laboratori del GIA (Gemmological Institute of America) e AGS  che sono enti localizzati negli Stati Uniti d’America.

Rappresentano lo standard nel mondo della gioielleria.

2) Qualità – Ora che sai su quali certificati puoi contare, devi anche saper comprendere tutte le qualità elencate nel certificato stesso e come utilizzarle. Potresti aver sentito parlare della regola delle quattro C dei diamanti: Colore, Chiarezza, Taglio (cut in inglese) e Carato (unità di misura delle pietre preziose). Questi valori ti serviranno ad identificare quello che stai cercando.

Quanto è grande un carato? Semplice: 1 carato equivale a 0,2 grammi di peso.

Ti faccio un esempio parlando del colore. Se vuoi un bell’anello solitario, cercherai una diamante di colore J per avere il massimo del valore. Se invece stai cercando pietre per gioielli più elaborati allora sarà sufficiente un diamante di colore H (detto anche bianco commerciale, il più diffuso nei gioielli comuni).

3) Prezzi – Ancora un po’ di pazienza e ti dirò quanto costa un diamante. Prima però tieni presente che il modo più semplice per valutare il prezzo medio di mercato è lo stesso modo che usi per qualsiasi altra cosa: guardarsi in giro. Un negozio locale avrà quasi sempre prezzi maggiori di quelli che si puoi trovare online a parità di caratteristiche. Tuttavia se trovi un gioielliere disponibile e capace saprà dare un valore aggiunto al suo servizio rendendoti più facile la scelta della pietra e l’acquisto.

Ora cominciamo a scendere nei dettagli.

Per tutti i diamanti ci sono alcune regole universali fondamentali quando si parla di prezzi.

Innanzitutto, il prezzo di un diamante viene calcolato sulla base di un prezzo al carato (prezzo per unità di peso). Ad esempio, supponiamo che un diamante di peso 0,50 carati appartenga alla fascia di prezzo di 1400 euro per carato. Il prezzo di quel diamante sarà di 1400×0,50, e cioè 700 Euro.

Inoltre tieni presente che i prezzi dei diamanti per carato aumentano salendo di categoria di peso: il prezzo al carato di un diamante da 1 carato è minore di quello di un diamante da 2 carati.

Pertanto, si può sintetizzare dicendo che i prezzi del diamante aumentano in modo esponenziale con il peso.

L’importanza delle categorie per capire quanto costa un diamante

Ho sottolineato il concetto di categorie, fasce di prezzo, perché si potrebbe credere erroneamente che i prezzi per carato aumentino continuamente con l’aumentare del peso. Le regole per calcolare quanto costa un diamante non sono così lineari!

Cerco di chiarirti questo concetto. I diamanti sono un prodotto al dettaglio nella cui vendita ed acquisto si punta più sul fattore emozionale che non sulla ragione. Un diamante da 0,99 ct (carati) vale solo circa l’1% più di un diamante simile che pesa 0,98 ct. Tuttavia un diamante da 1,00 ct vale circa il 20% in più di un diamante da 0,99 ct.

Perché?

Forse proprio perché ora si può dire che sia un “diamante di un carato”, o forse perché ora sono tre cifre complete. Chi lo sa. Con i diamanti è così: una componente del prezzo si basa sul “sentimento”, alla faccia della matematica.

Poi ovviamente c’è la necessità di classificare in qualche modo queste fasce di prezzo in conseguenza anche alla maggior difficoltà di trovare in natura pietre adeguate a tagliare e produrre gemme grandi.

Come le taglierie massimizzano i profitti

Puoi facilmente immaginare come un 20% di salto di prezzo su di una differenza di peso di pietra di solo 0,01ct (2 milligrammi!) possa condizionare le scelte di produzione delle taglierie di diamanti: modificare il taglio per recuperare quei 2 milligrammi!

Forse con un taglio più bello su pietra piccola si potrà avere un valore di vendita del 15% in meno al posto del 20%, ma in entrambi i casi, è una gran perdita!

Questo tipo di adeguamento dei prezzi alle categorie di peso è stato portato agli estremi da molte delle più grandi aziende di diamanti del mondo. Come? Facendo studi accurati sul taglio migliore per la pietra da lavorare.

Dai, ancora qualche numero e ti dirò quanto costa un diamante!

Partendo da diamanti grezzi con dimensioni tali da permettere la realizzazione di pietre di grandezza 0,75 ct-0,85 ct (con taglio appropriato per massimizzare la brillantezza), la taglieria cercherà di mantenerle oltre i 0,96 ct – 0,99 ct per venderli come diamanti della categoria superiore. Si, a discapito della brillantezza ottenibile da un taglio migliore.

Ma vuoi mettere quanto sarà più semplice vendere una pietra da 1 ct (non perfetta) piuttosto che una perfetta da 0.85 ct? E per di più ad un prezzo maggiore!

Scatta la soglia psicologia che fa dire “questo è un diamante da UN CARATO!”.

Guarda il seguente grafico per capire con un colpo d’occhio il discorso delle categorie di prezzo. E’ solo una curva indicativa, non con dati reali.

Grafico Quotazione Diamanti

Ecco quanto costa un diamante: ci siamo!

Quando si parla di prezzo dei diamanti, ci sono due categorie di base: quelli elencati nel Rapaport e quelli che non lo sono (tra qualche riga ti spiego per bene anche cos’è il Rapaport).

Di seguito trovi una tabella con i prezzi al carato in Dollari Americani aggiornati ad Ottobre 2016 secondo la classificazione del Rapaport per diamanti tagliati nella fascia (o categoria) da 1.00ct a 1.49ct. Moltiplica per 100 il valore indicato per avere il prezzo relativo.

Perché la quotazione del diamante si fa in Dollari Americani?

Essendo il mercato dei diamanti un mercato internazionale come il petrolio, l’oro e le altre materie prime, il prezzo di riferimento viene stabilito proprio in US$, che è la valuta di riferimento per il commercio internazionale … almeno per ora!

Esempio: una pietra di colore H e purezza VVS1 costa 8.700US$ al carato.

Quanto costa un diamante da un carato

Che cos’è il listino prezzi Rapaport?

Secondo Wikipedia, Martin Rapaport ha inizia la sua carriera nel mondo dei diamanti a Antwerp, in Belgio. Nel 1975 inizia a fare da intermediario per diamanti grezzi e lucidati a New York e, nel 1978, crea il listino prezzi Rapaport. Dopo la creazione del suo listino prezzi, diventa famoso anche per la creazione di molte aziende nel settore del diamante, tra cui una rete commerciale elettronica per i commercianti di diamanti, la RapNet.

Il listino Rapaport Diamond Report (“Rap List”) viene pubblicato settimanalmente il venerdì, anche se non è detto che i prezzi indicati cambino ogni settimana.

Viene usato come base per stabilire il prezzo per tutti i diamanti sciolti venduti come pietre singole individuali (contrariamente ai diamanti venduti in pacchi) generalmente di purezza superiore a SI3 e colore K superiore. Il listino presenta anche prezzi per pietre di qualità inferiore ma non sono molto usati come riferimento.

Ecco come si presenta il listino settimanale del Rapaport. Quello che vedi è un estratto e non è aggiornato ma è solo per farti capire come viene preparato. Questo si riferisce all’edizione del 7 Ottobre 2016. E’ possibile ricevere il listino aggiornato ad ogni uscita sottoscrivendo un abbonamento.

Il Rapaport

Come si legge il Rapaport Diamond Report?

Se guardi bene l’immagine di esempio, vedrai 2 tabelle separate. Ognuna è dedicata ad una categoria diversa. Nel report completo ce ne sono molte di più. Le 2 categorie indicate in questo estratto sono 0,90-0,99 e 1,00-1,49 carati.

Come per la tabella sopra, in ogni griglia sono presenti 2 scale: in verticale quella del colore (D,E,F,G, ecc.) ed in orizzontale, sopra, la purezza (IF, VVS1, VVS2, ecc.). Per trovare il prezzo di un diamante specifico, hai bisogno di tre informazioni: la sua dimensione (peso espresso in carati), il colore e la purezza.

Anche qui, ai prezzi indicati devi sempre aggiungere 2 zeri (sono in centinaia di Dollari).

Diciamo ad esempio che hai in mano diamante di 1.55 ct, di purezza VS1 e di colore H. Secondo il Rapaport il valore con il quale calcolare il prezzo del tuo diamante sarebbe di 7.600US$ al carato. Che vuol dire un prezzo ipotetico di 11.780US$ (7600US$x1.55ct).

Ho parlato di prezzo ipotetico; si, non ho sbagliato, perché identificare il valore sul Rapaport è solo l’inizio per stabilire il prezzo giusto del tuo diamante. Andiamo avanti!

Perché le aziende perdono i certificati dei diamanti?

Raramente si trova un diamante con un grado di purezza I1 venduto con un certificato abbinato. Troverai ben pochi venditori disposti a farlo.

Le aziende più esperte del settore non vendono mai diamanti certificati GIA di purezza I1 perché sanno di poterli vendere ad un prezzo maggiore senza il certificato (e quindi senza utilizzare il riferimento del Rapaport come base di calcolo).

Tagliata la pietra ipotizzano le caratteristiche ed esempio un grado di purezza SI2. Il laboratorio però fa le verifiche tecniche e rilascia il certificato dove viene indicato il grado di purezza I1 (il gradino inferiore come purezza).

Il certificato finirà direttamente nel cestino perché sanno di poterlo vendere anche ad un prezzo leggermente superiore del Rapaport (stiamo parlando di pietre di purezza medio bassa, non roba da investimento!) .

Prezzi premium e prezzi scontati!

Nella realtà del mercato il calcolo del prezzo di un diamante è contaminato da altri fattori che vanno oltre il Rapaport. Nella grande maggioranza delle situazioni, i diamanti vengono scambiati con uno sconto rispetto a quelli indicati nel prezziario.

Continuiamo ad analizzare il tuo diamante da 1.55ct di colore H e purezza VS1.

Le 3 caratteristiche principali certificabili (colore, purezza e peso) abbiamo visto ti permettono solo di valutare la base di partenza per il calcolo del prezzo del tuo diamante. Entrano in gioco anche altre caratteristiche più soggettive che determinano uno sconto sul valore indicato dal Rapaport.

I fattori che entrano (o potrebbero entrare) in gioco nella determinazione dello sconto sono: fluorescenza, taglio, qualità delle inclusioni, lucidatura e qualità del colore.

Quando si parla di inclusioni nei diamanti non posso che invitarti a leggere l’articolo sul diamante nero!

Devi conoscere anche altri due termini comunemente usati nelle contrattazioni sui prezzi dei diamanti:  “20 Back” o “20 Below”. Qual’è significato hanno?

Difficilmente si vendono diamanti al prezzo del Rapaport. Comunemente vengono scambiati con uno sconto di circa il 20%. Da qui il termine “20 back” o “20 below”.




Vediamo come si stabilisce il prezzo di mercato di un diamante.

Mettiamo che il tuo diamante abbia un taglio eccellente e le inclusioni VS1 siano belle. E per belle intendo lontane dalle superfici del diamante o appena visibili e che il colore H sembri quasi un G. Fluorescenza zero!

Facilmente il tuo diamante potrebbe esser scambiato ad un prezzo del 20% o anche solo del 15% inferiore al prezzo indicato sul Rapaport.

Questa è la forchetta di prezzo che regola le contrattazioni. Mentre un venditore potrebbe provare a vendere questo diamante al “15 back” (15% in meno del prezzo Rapaport), un acquirente potrebbe volerlo acquistare al “20 back.

Tornando al tuo diamante, “20 back” di 7.600US$ al carato è 7.600×0,8, che equivale a 6.080US$. Moltiplicando questo valore per il peso della tua pietra (1.55 carati) arriviamo al prezzo finale del diamante (6.080×1.55 = 9.424US$).

Alcune curiosità sulla variazione di prezzo dei diamanti

Dai un’occhiata all’estratto del Rapaport che ti ho presentato prima. Presta attenzione alle variazioni di prezzo al variare del colore.

Vedi qualcosa di strano?

Le differenze tra i prezzi di caratteristiche adiacenti (come due tipologie di colore) non sono uniformi.

Prendiamo come esempio i diamanti da 1 carato di purezza VS1. La differenza tra una pietra di colore G ed una di colore H è un valore totale di 1.000US$. Invece la differenza tra lo stesso diamante di colore G ed uno sempre da 1ct ma colore F è di 1.200US$. Tra F ed E solo 900US$!

Il commercio di diamanti raramente segue regole matematiche o la ragione per stabilire i prezzi!

Come il colore e la purezza influenzano la quotazione del diamante

L’intera attività di classificazione dei prezzi del Rapaport (conosciuto anche come Rap List) si basa esclusivamente sui fattori colore e purezza. Come visto però spesso altri fattori sono determinanti per la determinazione del prezzo reale.

Oggettivamente, un diamante di colore G, purezza SI1, un taglio ideale e con un’inclusione posizionata ottimamente sarà una gemma più bella di una purezza VS2 di colore G con un taglio medio.

Facciamo ancora un esempio abbreviando i termini come si in fase di contrattazione!

Prendiamo un diamante da un carato H SI1 con un taglio ideale (e anche tutte le altre caratteristiche nella norma), il prezzo potrebbe essere di circa “25 back”. In numeri vorrebbe dire US$ 6.500×0.75 = 4.875US$.

Tuttavia il prezzo di un diamante da un carato H VS2 con un taglio medio potrebbe arrivare ad “35 back”. In numeri:  US$ 7.200x 0.65 = 4.680US$.

Due prezzi tutto sommato molto simili ma la prima pietra con taglio ideale sarà decisamente molto più bella della seconda per colpa della categorizzazione del Rapaport.

Questo è uno dei motivi per cui è importantissimo avere qualcuno che ti consigliare e spiegare i diversi fattori di valorizzazione del diamante a cui sei interessato.

Alternative al listino prezzi Rapaport

Nel corso degli anni, si sono susseguiti diversi tentativi per creare alternative al listino prezzi Rapaport nell’industria dei diamanti. Ci sarebbe molto da criticare e puntualizzare sulla Rap List.

Nessuno la metodologia con cui questi valori vengono calcolati e Martin Rapaport ha interessi finanziari nei diamanti, quindi c’è un conflitto di interessi molto chiaro. Se stabilisco per tutti il prezzo di un prodotto che vendo anche io, potrei teoricamente prestare particolare attenzione ad una certa categoria piuttosto che ad un’altra in un determinato periodo.

Abbasso il prezzo di mercato e compro. Alzo e vendo. Easy!

Recentemente uno dei più validi tentativi per creare un nuovo standard di prezzi per l’industria del diamante è arrivato dalla società IDEX.

IDEX

Simile a Rapaport, anche IDEX offre un listino prezzi per il commercio di diamanti rivolto al settore B2B (Business to Business). Inoltre pubblica anche un’analisi sul trend del mercato di settore. A differenza del Rap List, tuttavia, la metodologia e lo strumento per la valutazione dei diamanti sono completamente trasparenti per quanto riguarda il calcolo del valore di base. In particolare il listino rilasciato prende il nome di IDEX Diamond Price Report.

Il loro listino di prezzi ha ottenuto il sostegno e l’appoggio di alcuni importanti rivenditori di diamanti, nonostante finora incontri ancora molta resistenza ad entrare come riferimento nel mercato globale per valutare quanto costa un diamante.

Benchmark del diamante al minuto

Oltre al rapporto sul prezzo del diamante dedicato al B2B, l’IDEX pubblica un altro listino prezzi dedicati ai consumatori finali denominato Diamond Benchmark Retail. Come per il Rap List, il DRB offre un prezzo standard di livello alto al quale viene applicato uno sconto per arrivare alla determinazione del prezzo finale del diamante.

E come si stabilisce quanto costa un diamante non certificato?

Quasi tutti i diamanti che non sono stati certificati, e quindi spesso non venduti come diamanti singoli sono venduti secondo un “prezzo del lotto”. Questo è un prezzo di base al carato moltiplicato per il peso dei diamanti acquistati, a prescindere dal numero di diamanti selezionati.

Poiché non esiste una listino che indichi il prezzi di base per questa tipologia di diamanti, la valutazione di questi prezzi è molto più indefinita e richiede quindi anni di esperienza per comprendere veramente il valore del lotto in oggetto.

L’occhio dell’esperto

A tal proposito, le più importanti aziende di commercializzazione e lavorazione dei diamanti istruiscono i propri gemmologi nella valutazione di specifici tipologie di lotti di diverse dimensioni e forme. Ci saranno gli esperti per lotti di pietre da 0.10 a 0.50 carati, quello per pietre con taglio diverso dal taglio brillante, ecc. ecc.

Se vuoi acquistare un diamante da investimento non dovrai preoccuparti più di tanto di queste complicazioni. Vai sul sicuro scegliendo una pietra certificata e sigillata!

 

Diamanti da investimento: quotazioni

I diamanti non sono solamente pietre per abbellire ed impreziosire i gioielli. Rappresentano anche un’ottimo investimento alternativo all’oro.

E’ più facile comprare e vendere oro piuttosto che diamanti vista la facilità di liquidazione dell’oro. Ma perchè non diversificare con un bel diamante?

Quando si decide di investire in diamanti valgono sempre le considerazioni di cui sopra: pietra sigillata, certificato ecc. E per sapere la quotazione ci viene in aiuto come riferimento mondiale il listino Rapaport di cui abbiamo già parlato.

 

Listino Rapaport Settembre 2019 in centinaia di USD al carato.

Moltiplica il valore che vedi per 100 per trovare il costo al carato. Esempio 7.1 significa che la pietra costa 710 Dollari americani al carato.

Listino Rapaport Settembre 2019

 

133 commenti su “Quanto costa un diamante? (2021) Ecco come si calcola la quotazione giusta!”

    • Salve,
      Vorrei sapere la stima di un diamante sigillato certificato con dicitura:
      Taglio Round Brilliant
      2,02 ct
      Colore k
      Purezza 12
      Potrebbe essere buono a titolo d invebtimento ,pagandolo 1600 euro?

      Rispondi
  1. Ho un diamante del 1989 da vendere purtroppo ho perso il certificato, so che arriva dall’Africa ed ě puro. Volevo venderlo ed avere una valutazione.

    Rispondi
  2. Buongiorno ho una gioielleria a Milano io e la mia famiglia siamo nel mondo da generazioni se vuole potrei farle una valutazione gratuita, mi contatti pure signora Dal Monte il mio numero è 3899006209.
    Attendo sue

    Rispondi
    • Buona sera ho un diamante sigillato dal 2016 e vorrei sapere il suo valore, vi elenco le caratteristiche :
      PESO. 0,17 CT
      GRADO DI PUREZZA IF
      GRADO DI COLORE. G
      Forma e taglio. Rot. Brillante
      PROPORZIONE OTTIMA
      U. V (366 n. m.). Debole

      diametro 3,56 x3, 56 mm
      Dimensioni altezza. 2,10 mm

      Rispondi
      • Buona sera Matilde.
        Hai una bella pietra da circa 10.200US$ al carato. Convertendo in Euro e moltiplicando per il peso della tua pietra ne viene fuori un valore di circa 1.570€.

        Rispondi
        • Salve un Diamante taglio brillante con certificato igi da 0.81 ct F IF fluorescenza nulla …il mio primo acquisto, sono indeciso sulla valutazione che mi stanno offrendo (4.5€.) Puo essere giusta ?
          La ringrazio e complimenti per questo forum …

          Rispondi
          • Salve ho acquistato un lotto all asta di 20 Yellowish orange totale di tutti 2,16. Carati,,quanto potrebbero valere queste piccole gemmine?

    • Salve Laura. Consiglio di recarsi in un laboratorio gemmologico per richiedere un’analisi e lìeventuale rilascio di certificazione. Essendo una pietra decisamente importante come dimensioni ne varrebbe sicuramente la pena.

      Rispondi
  3. Salve, mi trovo in vacanza alle Mauritius ….. caro Fabrizio, secondo lei conviene fare qualche acquisto di diamanti per investimento e nel caso cosa mi consiglia?

    Rispondi
    • Salve Donatello. E’ sempre possibile fare investimenti sui diamanti e pietre preziose. Occorre però sapere cosa si compra e saperne valutare il prezzo giusto. Difficile consigliare perchè dipende tutto dalla sua esperienza nella valutazione delle pietre che si troverà difronte.
      Se non ha conoscenze adeguata l’unica via è affidarsi a gioiellieri esperti trattano pietre certificate e sigillate. Ma anche in questo caso bisogna stare attenti alla certificazione.

      Un saluto e buone vacanze!

      Rispondi
    • Buongiorno!
      Mi chiamo Francesca.
      Vorrei sapere quanto costa un solitario
      oro 750% gr 5,00
      EDG
      RA 5594 LA
      Bz. 0,50 IFG
      di Salvatore Arzani
      Tutto questo è scritto nel certificato di garanzia.
      Grazie.

      Rispondi
  4. Salve, ringrazio a priori per l’eventuale risposta,.
    Una premessa non sono un esperto di brillantini
    Sono stato in giro per comprare una collanina con crocetta e brillantini per una bimba, ho notato che tra una gioielleria le l’altra ci sono differenze di prezzi……
    Ho capito della scala dei colori e della purezza, però mi sorge un dubbio su alcune informazioni avute, cioè molti dicono che almeno la purezza deve essere Vs qualcuno invece dice che in brillantini così piccoli da arrivare ad una caratura di 0,40 in tutto, non è certificabile o necessaria la purezza in Vs o Si. È vero tutto ciò?
    È poi un’altra domanda una crocetta con brillantini con valore 0,28 di carati può mai costare lo stesso prezzo di un’altra che abbia il valore di 0,40 solo per lo sconto fatto o c’è qualcos’altro?

    Rispondi
    • Salve Terry. 5 pietre totale 0.20 carati vuol dire 5 pietre da 0.04 carati l’una. Pietre con le caratteristiche indicate hanno un valore di circa 650€ al carato. Moltiplicando per 0.20 (peso totale delle pietre) abbiamo un valore di 130€ per le pietre. A questo va aggiunto il valore dell’oro, la manodopera per realizzare l’anello, il guadagno del negoziante e l’IVA.

      Come si può capire è quindi difficile stabilire quanto può costare una fedina con queste caratteristiche indicate senza sapere almeno anche il quantitativo d’oro. Direi che comunque potrebbe andare da un minimo di 400/450€ in su superando anche i 1000 per gioielli firmati

      Rispondi
    • Ciao Anna. Troppi pochi dati per fare una valutazione. Bisognerebbe almeno sapere quante pietre ci sono e che colore sono le pietre.
      Tennis tradizionale o doppio o altro?

      Saluti

      Rispondi
    • Ciao Ulrica.
      La pietra da te indicata ad una valutazione di circa 14.500US$ al carato. Considerando che sono 2.54 carati siamo intorno ai 33.000€. Poi bisogna vedere le certificazioni per fare una valutazione precisa ma l’ordine di grandezza è questa.

      Rispondi
  5. Salve ho un anello con 5 diamanti da 0,10 con totale mezzo carato di brillanti posso sapere quanto è il suo valore? Considerando che ci sono anche 2,8 g di oro bianco.
    Infinite grazie

    Rispondi
    • Ciao Matteo.
      Secondo il Rapaport, il listino ufficiale di riferimento, aggiornato al 24 Gennaio 2020, il valore di un diamante da 0.53 carati colore D e purezza IF è pari a 6600US$ al carato. Per la tua pietra da 0.53 carati il valore è quindi di 3.498US$. Circa 3.170€ ad oggi. Questo riferito a pietra di taglio a brillante.

      Rispondi
      • Salve scusi intrusione…quanto potrebbe valere un Diamante con queste caratteristiche:
        Round Brillant
        0,53 carat
        Colore. I
        IF
        Polish. Eccellente
        Simmetria eccellente
        Cut grade eccellente
        Measurements 5.28-5.33 x 3.27 mm
        Table 58,5%
        Crown height angle. 14,5%-35*
        Pavillion depth angle 43,5% – 41*
        Culet pointed
        Total depth 61,6%
        Fluorescenza None

        Rispondi
    • Salve ho un anello in oro bianco 375/1000 “anja”zaffiro al centro e onda diamanti t14 (peso pietra1 diamante 0.03ct ,peso pietra2 diamante 0.04 Ct,peso pietra3 zaffiro 0.57 Ct per un peso totale gioiello di 1.18 g. Potrei saperne il valore?

      Rispondi
    • Buongiorno Stefano.
      Immagino intendessi purezza SI1. La pietra singola (se taglio brillante) ha un valore di circa 570€; considerato quindi l’oro, la manifattura, il guadagno del negoziante e l’IVA, direi che il prezzo va bene.

      Rispondi
  6. Buongiorno, mi sono stati offerti dei diamanti certificati ma di purezza abbastanza bassa (I1, I2, I3) e di colore H o I. I prezzi sono circa il 35% in meno del listino Rapaport. Possono essere un investimento valido, nonostante la qualità non eccelsa?

    Rispondi
  7. Buongiorno mi sono stati offerti dei diamanti, da 0.8 a 1.5 carati, purezza da I1 a I3, colore H, Ho calcolato il prezzo secondo il listino Rapaport, ma mi chiedo:
    1) Dati i parametri non eccelsi, possono comunque ritenersi da investimento?
    2) Quale sconto sul listino Rapaport potrei ipotizzare per fare un buon acquisto?
    Grazie per la cortese risposta

    Rispondi
    • Ciao Davide. Il problema delle pietre di qualità non eccelsa è spesso la maggiore difficoltà a venderli. Chi investe in diamanti preferisce pietre belle, che al giusto prezzo si vendono sempre… o quasi.

      Rispondi
  8. Buongiorno, ho un diamante blisterato, certificato IGI del 31/10/2013 con le seguenti caratteristiche:

    Carati: 1.01
    Colore: H
    Purezza VS 2
    Taglio: Molto buono

    Mi potrebbe orientare sul prezzo di questa gemma?

    Grazie mille in anticipo.

    Rispondi
    • Ciao Vito. Più che preciso con i dati e quindi abbastanza facile la quotazione. Oggi, l’ultimo Listino Rapaport disponibile dice che il tuo diamante vale 7.600 Dollari Americani al carato. Oggi il tuo diamante da un carato costa 6.990€.

      Rispondi
  9. Salve, vorrei chiedere. Ho in anello con 3 diamanti, ognuno sarebbe circa 0,85. 0,90, non ho un certificato. la mia domanda ovviamente riguardo il prezzo. Come si calcola ogni pietra a parte. O in totale? Una mia amica aveva portato da un gioielliere di fiducia per valutare. La risposta sua era questa: “una pietra tra questi tre, ha un puntino si carbone, quindi perde completamente il suo valore, e altre due costerebbero 8000 in totale. Ma se qualcuno mi darebbe 5000 è già sarebbe fortunata”
    Poi, sono andata io stessa da un altro gioielliere, che, guardando pietre bene con lente di ingrandimento, ha detto che il puntino di carbone non lo vede, e che in teoria dovrebbe essere visto, se l’altro gioielliere ha detto così li fa strano, perché se è invisibile con lente, allora bisogna smontare per guardare al microscopio, e quindi come ha fatto a vedere? Questo altro gioielliere mi ha proposto dare subito 3500 in contanti. Quindi anche qui, non ho capito nulla. Potrebbe essere che la mia amica, per fare un buon acquisto mi aveva ingannato, dicendo che c’era un puntino di carbone visibile. E per fare certificato tocca smontare tutti pietre e mandare a Milano,e che costerebbe 150 euro ogni una alla fine. Mi fa strano che può essere una pietra difettosa,e non so a chi dare retta. Questo anello ha fatto fare mio marito da un suo amico spacciatore di diamanti, sarebbe la persona che vende le pietre ai negozi. E in teoria avrebbe pagato la metà del prezzo del negozio. E quindi mi fa strano anche, che ha ingannato mio marito con pietra difettosa? Mi può consigliare o dirmi qualcosa a proposito?. Mi piacerebbe a venderlo questo anello. Ma se devo svendere allora preferisco tenere.
    Mille grazie in anticipo

    Rispondi
    • Salve Larysa,
      purtroppo senza vedere le pietre o sapere almeno il colore e la purezza è difficile fare una valutazione. Prova a ipotizzare per darti un’idea.
      Per un momento non pensiamo all’inclusione di cui ha accennato il primo gioielliere. Facendo una media di 0.87 carati ogni pietra avresti in totale 2.61 carati di diamanti.
      Se fossero pietre di colore H (chiamato anche bianco commerciale, forse il più diffuso), taglio brillante e VS1, oggi varrebbero circa 11.000€ in totale. Pietre con queste caratteristiche valgono circa 4.400 Dollari USA al carato secondo l’ultimo listino Rapaport aggiornato.

      Un puntino di carbone visibile alla lente non fa perdere completamente il valore ma di sicuro lo abbassa anche parecchio.
      Ti ho indicato un esempio con dati ipotizzati di colore e purezza.

      Resta poi abbastanza difficile trovare al giorno d’oggi un acquirente disposto a sborsare queste cifre per un anello con pietre senza certificato. Il gioielliere ovviamente deve poter rivendere l’anello e quindi deve comprarlo ad un prezzo competitivo.

      Rispondi
  10. Buongiorno, ho un anello in oro bianco 750/°°° diamanti tondi taglio a brillante purezza IF/VVS colore G per ct. 0,5 totali (così recita la card in mio possesso); quanto potrebbe valere??? Grazie

    Rispondi
    • Ciao Riccardo. Bisognerebbe sapere anche quante pietre ci sono nell’anello per poter stabilire la grandezza delle singole pietre. Ammesso che siano tutte uguali tipo una veretta, un trilogy o un girodito.

      Rispondi
      • Buona sera Nora.
        Stando all’ultima quotazione del Rapaport con data 28 Febbraio 2020 una pietra di colore F e purezza VVS ha un valore di circa 7900US$ al carato. Convertendo in Euro e moltiplicando per un peso di 0.07 carati la tua pietra dovrebbe valere circa 500€.

        Rispondi
    • Ciao Martina.
      Ipotizzo un taglio brillante. Il tuo diamante deve avere delle inclusioni alquanto vistose (la purezza I2 è una delle peggiori). Oggi il tuo diamante vale circa 2300US$ al carato. Tradotto in Euro e moltiplicando per il peso della tua pietra di 1,1 carati sarebbe circa 2.300€

      Rispondi
  11. Buongiorno, cortesemente quanto potrebbe valere un diamante certificato HRD Antwerp di 1,14 carati, colore G, Clarity Grading Scale LC, Cut grading scales : proportions EXC, Polish EXC, Simmetry EXC? Grazie

    Rispondi
  12. buongiorno ho una coppia di diamanti solitari montati su orecchini, le pietre sono:
    1 karato colore G WS1 taglio brillante very good
    l’altra
    1 karato colore G IF taglio brillante very good

    conviene farli certificare ?
    quanto costa farlo e dove ?
    all’incirca quanto valgono singolarmente se ci attenessimo a tali caratteristiche ?
    Attendo notizie, ringrazio anticipatamente Gianfranco

    Rispondi
    • Buonasera Gianfranco.

      La certificazione “da investimento” a mio giudizio ha senso solo per pietre sciolte che vengono sigillate ed abbinate al certificato. Questo permette di avere corrispondenza certa tra la pietra ed il suo certificato. Se avessimo una pietra da una parte ed un certifica dall’altra, chi assicura l’eventuale acquirente che la certificazione è proprio di quella pietra.

      La certificazione si può fare presso un gemmologo abilitato che saprà indirizzarti nel modo migliore.

      Visto che sono pietre da 1 carato tondo tondo ci sono pochi conti da fare.

      • Un diamante da 1 carato colore G e purezza VVS1 (leggo una doppia “W” ma immagino intendessi VVS1) vale circa 10.200US$ (circa 9.250€)
      • Un diamante da 1 carato colore G e purezza IF vale circa 10.700US$ (circa 9.700€)
      Rispondi
    • Buongiorno, ho un diamante taglio brillante 0.3 IF H con fluorescenza media gialla. Certificato e blisterato. Questo potrebbe valere? Ha senso tenerlo o venderlo?

      Rispondi
  13. Sal ve ho un diamante di 1,79 ct con garanzia, colore I, Taglio roumd brillant, colour grade I (E.C.G.)non so ke significa, clarity grade I2, cut grade excellent,polish exlellent, simmetry excellent, giirdle medium, fluorescenze strong.
    Cortesemente a linee approssimative quanto potrebbe essere il suo valore? Grazie

    Rispondi
    • Buongiorno.
      Ho un diamante misure 4.53 – 4.60 × 2.95 mm
      Carati 0.40
      Colore F
      Vs2
      Polish:Very good
      Symmetry: good
      Fluorescence: none
      Clarity characteristics: crystal, feather
      Con certificato Gia

      Montato su anello oro bianco 18ct con diamanti taglio brillante 0.08 FVS2.

      può farmi la valutazione?
      Grazie mille

      Rispondi
  14. Salve vorrei conoscere la quotazione di un diamante. Che ho fatto certificare HDR e laserare
    Taglio Brillante
    Ct. 2,20
    Color. M
    Purezza. VVS2
    Proporzione. GOOD
    Polish. VERY GGOD
    Simnetria. GOOD

    Rispondi
  15. come varia la valutazione economica se la pietra non e’ taglio ’round’, ma ‘cushion’ per esempio. Si seguono le stesse tabelle?Grazie mille, e grazie per l’articolo molto interessante e molto chiaro.

    Rispondi
  16. Buongiorno. Ho un diamante certificato da 1,01 carati colore G clarity grade S/1 curt grader very good mi saprebbe dire il suo valore? Grazie

    Rispondi
  17. Buonasera, ho due diamanti entrambi con certificazione. Il primo pesa 0,14 CT, taglio VG, purezza IF e colore H.
    Il secondo pesa 0,12 CT, taglio brillante, purezza VS, colore H.
    Potrebbe farmi per cortesia una valutazione? Sto affrontando un periodo di difficoltà economica e sto valutando di venderli. La ringrazio fin d’ora

    Rispondi
  18. Buonasera, ho un diamante certificato IGI e blisterato.
    Carati 0,88
    Color F
    Purezza VVS1
    Taglio Good
    Polish Very good
    Simmetria Good
    Fluorescenza None.

    Potrei, per cortesia, avere quotazione della pietra?
    Grazie

    Rispondi
    • Buonasera Alberto. Do per scontato che si parli di taglio rotondo a brillante. La pietra vale intorno ai 6.000 Dollari Americani al carato. La tua pietra varrebbe quindi circa 5.280US$ che corrispondono a circa 4.830€

      Rispondi
  19. Buonasera,
    ho 3 pietre gemelle, tutte 0.4 Vvs1 D triplo Excellent. Vorrei venderle. Mi dite dove posso venderle e a che prezzo.
    Grazie e buona serata

    Rispondi
  20. Salve, ho un anello con centrale 1 diamante naturale taglio brillante peso 0,720 ct purezza Vs2 Colore G – due laterali diamanti naturali taglio brillante peso 0.480 purezza Vs2 Colore G (complessivi); più 30 diamanti naturali taglio brillante peso 0.170 ct complessivi Purezza VS2 colore G/F
    Vorrei sapere quale potrebbe essere il costo dell’anello. Grazie e buona serata

    Rispondi
  21. Buonasera, ho un diamante certificato e blisterato
    Taglio rotondo brillante
    0,500 ct
    Colore F
    Puro IF
    Quanto può valere?
    Vale la pena farlo montare su un anello o è solo un diamante da investimento?
    Grazie =)

    Rispondi
  22. Salve, dovrei comprare un anello con un 1 diamante naturale taglio brillante peso 0,720 ct purezza Vs2 Colore G centrale e due diamanti naturali taglio brillante peso 0.480 purezza Vs2 Colore G (complessivi)laterali, più 30 diamanti naturali taglio brillante peso 0.170 ct complessivi Purezza VS2 colore G/F
    Vorrei sapere quale potrebbe essere il costo dell’anello”.

    Rispondi
  23. Buon giorno
    Ho intenzione di acquistare un diamante con certificato IGI
    Diamante naturale
    Round brillant
    Carati:1,00
    Colore: D
    Clarity grade : IF
    Cut Grade: excellent

    Polish: excellent
    Symmetry: excellent
    Fluorescence: slight
    Vorrei sapere il prezzo di mercato
    Grazie

    Rispondi
  24. Ho un anello tryologi di 4 grammi d oro con tre pietre di 0,78 carati complessivi sul certificato c’è scritto H e FL che non so cosa voglia dire é possibile capire quanto può valere

    Rispondi
  25. Buongiorno. Quanto potrebbe valere un dimante 0.25 ct, colore G/H, purezza S1 (o SI, anche un range da SI1 a SI3) e taglio Brillante? Spero l’informazione sia sufficiente. Grazie mille in anticipo. Saluti.

    Rispondi
    • Buonasera. La pietra vale intorno ai 670€. Bisogna vedere quanto metallo c’è nella montatura ma essendo 14 carati non dovrebbe incidere più di tanto sul valore dell’anello.

      Rispondi
  26. Buongiorno, quanto valuta un diamante di 5 ct colore giallo molto chiaro, purezza I1? Vorrei acquistarla ad un’asta, ma non mi fido delle foto e non so quanto sia giusto spendere per una pietra simile. Grazie in anticipo

    Rispondi
    • Buona sera Cinzia. Senza sapere la gradazione del colore (e vederla per fare un paragone) non è possibile dare un valore preciso. Una pietra di queste dimensioni è alquanto rischioso comprarla vedendola solo in foto. Il suo valore potrebbe essere intorno ai 25-28.000€ ma come detto mancano molti dati come ad esempio se è corredata da un certificato riconosciuto oppure no.

      Rispondi
  27. Salve sig. Bestoso
    Ho un anello con diamante naturale taglio brillante forma rotonda
    Ct 0.09 IF
    Grado di colore H
    Fluorescenza nulla vorrei sapere il suo valore per farmi un idea

    Rispondi
    • Buona sera Sarti. Il diamante ha un valore di circa 60-70€. Per una valutazione dell’anello bisognerebbe vedere la montatura per stabile quanto metallo (immagino oro) ci sia.

      Rispondi
  28. Buonasera ,il seguente diamante
    COLORE E
    PUREZZA VS 1
    PESO CT 0.25
    DIMENSIONI MM 3.94
    Secondo il listino rapaport dovrebbe valere 3168€,volevo sapere se è corretto..
    grazie

    Rispondi
  29. Salve sig. Bestoso,ho due anelli e volevo sapere piu o meno il loro valore. Il primo e’ un solitario in oro rosa e bianco 750 con incastonato un diamante taglio brillante di ct 0,88 colore j e purezza i2. Il secondo e’ un anello solitario in oro bianco 750 con incastonato un diamante taglio vecchio di 1,68 ct colore j e purezza i2. Entrambi con certificato di garanzia. La ringrazio in anticipo per la sua risposta.

    Rispondi
    • Salve Ambra. Con i dati indicati posso dire che la pietra del primo anello vale circa 1.000€. Il secondo circa 3.200€ se fosse un taglio brillante, ma se è un taglio vecchio, bisognerebbe vedere com’è.

      Rispondi
      • buonasera,infatti ho sbagliato i dati e correggo: Solitario oro rosa e bianco oro 750 con diamante taglio brillante ct 0,88 colore I purezza SI2. Secondo anello oro bianco 750 solitario diamante taglio vecchio ct 1,68 colore I/J purezza SI2. credo ci sia differenza dalla purezza I2 CHE HO SBAGLIATO A SCRIVERE ALLA PUREZZA SI2. Grazie per la risposta, sono curiosa di sapere. IL DIAMANTE COL TAGLIO VECCHIO E’ MOLTO LUMINOSO E PULITO COSI AD OCCHIO NUDO COME ANCHE IL PRIMO DIAMANTE. Saluti Ambra

        Rispondi
  30. Buongiorno avrei un diamante con questi dati ,colore F, carati 0.65 ,chiarezza IF, taglio excellent, fluorescenza nessuna, con certificato GIA. quale sarebbe il suo valore .graze

    Rispondi
  31. salve, grazie per le chiare spiegazioni fornite nell’articolo e per le risposte che elargisce in questo forum.

    Mi rivolgo a lei anch’io per chiedere due cose:
    1. la tabella di settembre 2019 è variata molto oggi, più di un anno dopo?
    2. come muoversi – a seguito della valutazione in base ai parametri indicati – per realizzare una cifra non troppo lontana da quanto emerge dal calcolo?
    Ad esempio, ho tre pietre sigillare e certificate IGI, colore F, purezza IF, carati 1,01, taglio tondo. Dal calcolo in base alla tabella di settembre 2019 mi risulta 12570$ l’uno… Come vendere?

    Grazie!

    Rispondi
    • Grazie Annaflavia. Il prossimo mese aggiornerò la tabella con i prezzi 2021. Risponderò nuovamente al suo commento così che possa ricevere la notifica dell’aggiornamento.
      Per poter ottenere un prezzo il più vicino possibile a quelli ufficiali, per pietre di grandezza discreta come le sue, l’ideale è averle sigillate proprio come nel suo caso.
      Chiaramente un commerciante deve poterci guadagnare e quindi è ben difficile riuscire ad ottenere in pieno il prezzo ufficiale. Bisogna andarsi incontro. Diversamente se trovasse un privato interessato ad investire in diamanti sarebbe potrebbe spuntare un prezzo migliore.

      Grazie e buon proseguimento.

      Rispondi
  32. Salve ho 5 diamantini di seguito riporto le loro caratteristiche…
    Type: 100% Natural Diamonds.
    Shape: Oval
    Total Carat Weight: 1.03 carats
    Number of Diamonds: 5
    Color Range: Natural Fancy Mix Colors
    Clarity Range: SI1-I1

    • The diamonds are natural, tested, and sealed in the AIG laboratory.

    Vorrei sapere quanto possono valere all’incirca.
    Grazie e cordiali saluti

    Rispondi
  33. Buongiorno quale dovrebbe essere un giusto prezzo per un anello trilogy marca zancan peso oro bianco 3 grammi tre diamanti da 0,54 ct totali colore E VS

    Rispondi
  34. Salve ho un diamante donnaoro in blister da 0,50 ct, forma rotonda, taglio brillante, colore G, purezza Vs1, fluorescenza nulla, con certificato nr. D 50372.
    Vorrei una valutazione di vendita grazie

    Rispondi
  35. Salve, vorrei sapere un informazione, possiedo un diamante certificato, vorrei sapere il suo valore; queste sono le caratteristiche:
    COLORE G
    PUREZZA VS1
    PESO CT 0.40
    CUT GRADE ECCELLENTE

    Rispondi
  36. Buosera sIg. Bestoso
    Ho due diamanti in blister con certificazione di cui descrivo le caratteristiche:
    n° 1 – Round brilliant – Carat 0,55 – Color F – Clarity IF. – Cut : Excellent- Polish : Excellent- Symetry : Excellent –
    Fluorescence: Slight – Comments: Laserscribe on Girdle – Certificate : IGI F6B56724 del 7/11/2011
    n° 1 – Round brilliant – Carat. 0,72 – Color: G- Clarity IF – Cut: Excellent – Polish: Excellent – Symetry : Excellent –
    Fluorescence: None- Comments : Minor details of polisch are not shown- certficicate : GIA 2131898990
    del 10/10/2011
    Ho tentato di fare valutazione tramite la tabella del mese in corso Rapaport e del cambio del dollaro americano e sarei arrivato alla determinaziomne di € 3300 il primo e € 4900 il secondo tenendo conto di un back del 15% .
    E’ corretto oppure ci sono delle correzioni da apportare.
    Ringrazio e porgo i migliori saluti.

    Rispondi
  37. Salve,
    io possiedo 4 diamanti da o,2 ct l’uno certificati dal laboratorio ALGT in Belgio
    forma Pear,
    colore Fancy Vivid Yellowish Orange Natural Color,
    VVS 1

    Vorrei chiederle se potrebbe darmi una stima dell’intero lotto

    Rispondi
  38. Buongiorno,dalla fede eternity ho perso una pietra ,la fede è composta da 19 pietre per un totale di 2,60 carati ,colore F color, taglio originale amsterdam ,puri .Vorrei cortesemente sapere quanto dovrò spendere con le quotazioni attuali per far sostituire la pietra persa. GRAZIE PER LA DISPONIBILITA.

    Rispondi
  39. Buongiorno
    Gentilmente mi servirebbe un suo parere rispetto ad un diamante che vorrei acquistare.
    Certificato dal centro analisi gemmologiche Dr Pio Visconti
    Forma taglio rotonda brillante
    Massa ct 2,02
    Caratteristiche interne P1
    Colore J
    Fluorescenza nulla
    Dimensioni 7,5×7,58xh5,20 mm
    Proporzioni medie
    Finitura buona

    Qual’é il suo valore e può essere un investimento con queste caratteristiche.
    Rimango in attesa di un gentile riscontro
    Cordiali saluti

    Rispondi
  40. Buonasera. Ho una moneta commemorativa del giubileo 2000 che ha incastonati 11 diamantini per totali carati 0,25.
    Peso della moneta 31,1 grammi. Mi hanno offerto 1000 euro ma su ebay monete uguali sono valutate almeno il doppio. Cosa ne pensa? Solo i diamantini che valore potrebbero avere? Grazie per la sua risposta.

    Rispondi
    • Un consiglio che posso darLe e’ quello di restare tra 1ct e 1,50ct. Per quanto riguarda il colore sempre nella prima fascia D,E,F, mentre per la purezza IF, VVS1 o VVS2. Ad oggi rappresentano i migliori investimenti entro i 20.000euro.

      Rispondi
  41. Salve Fabrizio vorrei comprare un anello e consumare circa duemila euro, che caratteristiche potrebbe avere? Sono molto ignorante in materia

    Rispondi
  42. BUONGIORNO, IO HO 4 PIETRE DA 0.50 CARATI CON CERTIFICAZIONE SIGILLATE DA INVESTIMENTO
    PUREZZA IF COLORE E PESO 0,50 CARATI
    QUANTO PUO’ VALERE OGGI OGNI SINGOLA PIETRA???????????

    Rispondi
  43. Ho appena fatto incastonare un diamante in un mio anello, in una gioielleria .
    0,37 cti
    SHAPE brilliant
    Proportion very good
    Finish grade very good
    SI 2
    G
    Pagato 1400 euro. Sono stata truffata alla grande?

    Rispondi

Lascia un commento