Hai mai visto una miniera d’oro? I film western degli anni ’80, se li hai visti, ti hanno dato un’idea di com’era la vita del cercatore d’oro. Ma come si estrae oggi l’oro? In questo articolo ti svelo alcune curiosità.

E se dentro di te hai la stoffa dell’avventuriero, visti i prezzi del metallo giallo, potrai avere delle belle soddisfazioni.

Partiamo!

Processo di estrazione nelle miniere d’oro

I moderni processi di estrazione dell’oro sono in gran parte le stesse tecniche utilizzate da centinaia, se non migliaia di anni. I moderni processi di estrazione utilizzano attrezzature più grandi e tecniche più raffinate, ma essenzialmente si tratta degli stessi principi che sono sempre stati utilizzati.

Miniera d’oro: come si cerca il metallo prezioso?

Per i moderni cercatori d’oro di oggi poco è cambiato dai metodi che i loro antenati utilizzavano nelle grandi vene d’oro scoperte nel secolo scorso.  Ancora oggi puoi armarti di una padella e una pala e fare qualche escursione in zone remote a caccia di miniere d’oro inesplorate, proprio come si faceva cento anni fa.

Gli strumenti sono più leggeri da trasportare ed è possibile tenersi in contatto con il mondo esterno tramite telefoni cellulari e avere mappe GPS per sapere esattamente dove ci si trova; tutto più facile, ma avventura assicurata!

Non pensare che quando si parla di miniera d’oro si intenda sempre un qualcosa di scavato in una montagna dove entrare al buio ed al freddo …

Panning dell’oro

Il panning è una delle tecniche di estrazione dell’oro che è rimasta più invariata negli anni. Ci sono molte padelle/piatti a forme di fantasia che si pensa permettano di migliorare la velocità e la percentuale di ritrovamento dell’oro, ma alla fine della giornata si tratta, come una volta, di spalare un po’ di materia prima ricca d’oro in una padella e lavare via tutto ciò che non è oro.

E proprio la tecnica che avrai visto utilizzare in uno di quei vecchi film western … una miniera d’oro a cielo aperto!

Più una persona è esperta nell’uso di una padella per l’oro, più veloce ed efficiente sarà questo processo di estrazione dell’oro. Ci vuole solo un po’ di manualità e pratica; poi quasi chiunque può usare una di queste padella per trovare l’oro … con un po’ di allenamento.

Ma sappiamo entrambi che le immagini valgono più di mille parole e quindi eccoti un breve video che mostra l’utilizzo di questa tecnica di estrazione in una miniera d’oro in Thailandia.

Facile, vero?

Miniera d’oro in bacini alluvionali

L’estrazione dell’oro alluviale, o estrazione dell’oro di fiume, è una delle forme più comuni e più accessibili anche in Italia ma soprattutto in Nuova Zelanda.

Se si vuole giocare sul serio, l’estrazione dell’oro alluvionale permette l’utilizzo di tecniche e strumenti più sofisticati.

Fin dalla loro invenzione, le cassette di scarico rappresentano passo avanti rispetto al panning.

Queste possono variare nelle dimensioni dalla versione portabile da backpacker a versioni molto più grandi che essenzialmente incanalavano interi corsi d’acqua attraverso una chiusa, mentre il fondo del fiume veniva setacciato alla ricerca dell’oro.

 

Dragaggio dell’oro

Un’altra forma di miniera d’oro alluvionale è rappresentata dalle draghe. Anche queste possono essere abbastanza piccole da poter essere trasportate con lo zaino o possono essere grandi chiatte galleggianti che trasportano enormi macchinari: grandi benne trasportatrici, escavatori per alimentarle.

Quando si vuole aumentare la resa in oro, allora il dragaggio è una delle tecniche più efficaci da valutare se vuoi fare il grande passo e diventare un cercatore d’oro professionista!

Resta sintonizzato … ti parlerò molto presto anche di questo (nelle prossime settimane).

Estrazione dell'oro

 

Miniera d’oro sotterranea

Questo tipo di estrazione d’oro è molto diversa dai metodi che ti ho descritto precedentemente: è giunto il momento di sporcarsi un po’ i vestiti!

L’oro si trova spesso nelle rocce di quarzo.

Non c’è niente da fare: per raggiungere queste rocce bisogna scavare. Con pala e piccone! Bhè non esageriamo … questa tecnica di estrazione è riservata ai proffesionisti che hanno fondi adeguati per macchinari ben più potenti.

Qui si che occorre davvero scavare una miniera d’oro come nei film!

Le composizioni rocciose o vene di minerali nelle quali si trova l’oro sono spesso derivate da linee di faglia e attività vulcaniche, dove i liquidi ricchi di minerali sono imprigionati dalla conformazione del terreno.

Il tutto sembra molto semplice, ma si traduce in uno dei metodi di estrazione dell’oro più minuziosi e difficili da eseguire.

Il quarzo deve essere frantumato e per questo ci vogliono grandi impianti che sono stati inventati specificatamente per questo compito. I primi erano alimentati a vapore o ad acqua (se si trovava li vicino un corso d’acqua). Oggi si utilizzano energia elettrica e oleodinamica.

Una volta che il minerale viene frantumato in polvere, bisogna isolare l’oro. Sembra semplice ma richiede un processo chimico, anzi, due.

  1. Viene utilizzato il cianuro od il mercurio che assorbono l’oro rubandolo dalla polvere e dal quarzo
  2. Per ultimo, tramite altri reagenti chimici, l’oro viene isolato

Miniera d'oro

 

Quale sia la più grande miniera d’oro del mondo attualmente ancora in produzione è difficile dirlo. Puoi farti un’idea leggento l’articolo che ho scritto su Le 10 migliori miniere d’oro.

Tuttavia, secondo gli ultimi dati pubblicati, una delle miniere dove potenzialmente si trova la maggior concentrazione d’oro è quella di Grasberg, in Indonesia.

Potrebbero anche interessarti